Il controllo documentale è una tecnica di investigazione scientifica per individuare l'eventuale falsificazione di documenti. La base della tecnica consiste nel comparare il reperto in esame ad un omologo documento sicuramente genuino, ottenuto dall'Ente o dallo Stato che ne ha curato l'emissione. L'indagine sul falso documentale spazia dall'esame di scritture private, di carta moneta, di documenti di identità, di guida e di titoli amministrativi di carattere autorizzativo nella loro genericità. Oltre ad una conoscenza specifica del reperto oggetto d'indagine, l'operatore deve approfondire la conoscenza sui vari sistemi antifalsificazione che possono essere inseriti nei vari documenti, sulle tecniche di stampa e sulla qualità dei supporti cartacei e plastici utilizzati, nonché sui codici di controllo algoritmico a volte inseriti.
In Italia il controllo documentale è da inserire nell'ambito delle funzioni della Polizia giudiziaria.
Level A conformance, W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0